Direttivo

ORGANIZZAZIONE DI STUDILEGALI.IT - divisione organismo di mediazione schema direttivo

1) Presidente-Responsabile organismo                                            

Avv. Prof. Egidio Spinelli

2) Tesoriere

Dott. Michelangelo Battaglia

3) Segretario Generale

Dott.ssa Rosalia Rinaldi

4) Responsabili Pubbliche Relazioni    

Dott.ssa Grazia De Nittis

                                                                   PREMESSA

Il Consiglio Direttivo è nominato da Studilegali.it ed è composto da 5-10 membri.

Il Consiglio Direttivo è l’ organo cui è demandata esclusivamente l’attività di gestione delle risorse umane – ad eccezione del responsabile dell’organismo di cui all’art. 8 del D.lgs. 28/2010  .

L’incarico è biennale e sono eletti da Studilegali.it s.r.l.

Il consiglio dura in carica due anni e mantiene le proprie funzioni fino all’insediamento del nuovo Consiglio Direttivo.

I membri del Consiglio Direttivo possono essere revocati ad insindacabile giudizio di Studilegali.it oppure per gravi motivi o per sopravvenute incompatibilità o indisponibilità ad assumere la funzione.

In questi casi spetta al Consiglio direttivo procedere ad integrare il numero del Consiglio Direttivo con ulteriore nomina.

Il Consiglio Direttivo cura:

a) l’organizzazione e la gestione delle risorse umane dell’Organismo;
b) stabilisce i requisiti di selezione dei Responsabili regionali e può porre il diniego ai mediatori proposti dai Responsabili Regionali deliberandone l’ammissione agli elenchi
c) nomina il Presidente e Segretario dell’Organismo.

Il responsabile Nazionale dell’organismo. Compiti e nomina. Incompatibilità.

Il responsabile Regionale dell’organismo unitamente al Responsabile Nazionale è il titolare delle funzioni disciplinate dagli art. 8 e ss. del D.Lgs. 28/2010 nonché dall’art. 7, comma 6; art. 8, commi 2 e 3; art. 12 del D.M. Attuativo.

Cura altresì, la tenuta della scheda di valutazione del servizio prevista dell’art. 7, comma 5 lett. b) del D.M. attuativo..

Il responsabile Nazionale rappresenta l’organismo di mediazione;

Nomina

Il Presidente responsabile dell’organismo è nominato da Studilegali.it su proposta del Consiglio Direttivo
L’incarico può essere revocato esclusivamente da Studilegali.it.

Norme di comportamento del responsabile e incompatibilità

Il responsabile dell’organismo di mediazione, è tenuto all’osservanza del codice etico approvato col presente regolamento. Egli non può assistere alcuna delle parti nei procedimenti di mediazione che si svolgono avanti al suo ufficio.
Può svolgere attività di mediazione avanti al suo ufficio.

Il Segretario Generale

Compiti

Il Segretario Generale è responsabile della tenuta del registro, anche informatico, degli affari di mediazione, con le annotazioni relative al numero d’ordine progressivo, i dati identificativi delle parti, l’oggetto della mediazione, il mediatore designato, la durata del procedimento e il relativo esito.
Provvede altresì, all’aggiornamento degli elenchi dei mediatori dietro indicazioni del responsabile dell’organismo.
Fatti salvi i compiti riservati al responsabile dell’organismo,la Segreteria provvede:

1) ad assistere il responsabile dell’organismo nelle attività previste dall’art. 8 del D.Lgs. 28/2010;
2) raccogliere le domande di conciliazione, attraverso gli appositi moduli che pubblicati nei siti della mediazione di proprietà di Studilegali.it  o che saranno predisposti dal responsabile dell’organismo per adeguarli alle esigenze dell’ufficio;
3) verificare la disponibilità dell’altra parte a partecipare all’incontro di mediazione; verificare ed esigere le indennità previste; comunicare al responsabile, senza ritardo, tutte le informazioni necessarie allo svolgimento della procedura di mediazione.
 
Nomina

Il Segretario Generale per la sua attività di segreteria Amministrativa dell’Organismo di Conciliazione, è nominato dal Consiglio Direttivo e può essere coadiuvato da altri addetti eventualmente messi a disposizione dagli Enti Territoriali, con i quali si andranno a sottoscrivere protocolli di intesa per la raccolta di istanze di conciliazione sul territorio; detti impiegati curano l’espletamento dei servizi amministrativi e logistici indispensabili per lo svolgimento dei procedimenti di risoluzione delle controversie; tengono i fascicoli delle procedure conciliative, sotto la direzione ed il coordinamento del Segretario Generale.

Compito del coordinatore dei Responsabili Regionali

a) Fissare e coordinare gli incontri del direttivo;

b) Trasmettere le direttive degli altri membri del direttivo, sollecitare una relazione mensile, e verificare i risultati;

c) Impartisce le direttive ai responsabili regionali e nominare/revoca/sostituisce gli stessi previa approvazione del Consiglio Direttivo.