Modello di clausola ADR di risoluzione delle controversie senza designazione del conciliatore

di Rosanna Cafaro

RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

(i) Ogni controversia nascente da o collegata a questo Contratto, inclusa ogni controversia relativa all’esistenza, la validità, l’inadempimento o la risoluzione dello stesso, che le parti non
siano in grado di risolvere amichevolmente, dovrà essere oggetto di un tentativo di composizione
tramite conciliazione, in base alla Procedura di Conciliazione di ADR Center in vigore alla data
in cui la controversia è riferita alla conciliazione.

(ii) Ogni controversia non risolta tramite conciliazione, come prevista nel presente Articolo, entro
[90] giorni dall’inizio di questa procedura, o nel diverso periodo che le parti concordino per
iscritto, sarà definitivamente risolta in base…[AD ESEMPIO…alle norme di arbitrato previste
dal Codice di Procedura Civile italiano da tre arbitri nominati in base a tali norme. La sede
dell'arbitrato sarà … . Gli arbitri applicheranno il diritto italiano. La decisione degli arbitri sarà
finale e vincolante per le parti].”

Invece, clausola ADR di risoluzione delle controversie con designazione del
conciliatore potrebbe essere questo :
“(i) Ogni controversia nascente da o collegata a questo Contratto, inclusa ogni controversia
relativa all’esistenza, la validità, l’inadempimento o la risoluzione dello stesso, che le parti non
siano in grado di risolvere amichevolmente, dovrà essere oggetto di un tentativo di composizione
tramite conciliazione, in base alla Procedura di Conciliazione di ADR Center in vigore alla data
in cui la controversia è riferita alla conciliazione.
(ii) Le parti hanno designato il/la … quale conciliatore delle eventuali controversie, che ha
acconsentito a prestare i propri servizi a tale titolo ed a rendersi disponibile dietro ragionevole
preavviso. Nel caso in cui la disponibilità del conciliatore designato venga meno, le parti
concorderanno la designazione di un sostituto tra quelli accreditati da ADR Center.
(iii) Ogni controversia non risolta tramite conciliazione, come prevista nel presente Articolo,
entro [90] giorni dall’inizio di questa procedura, o nel diverso periodo che le parti concordino per
iscritto, sarà definitivamente risolta in base…[AD ESEMPIO…alle norme di arbitrato previste
dal Codice di Procedura Civile italiano da tre arbitri nominati in base a tali norme. La sede
dell'arbitrato sarà … . Gli arbitri applicheranno il diritto italiano. La decisione degli arbitri sarà
finale e vincolante per le parti].” (www.adrcenter.it)

“L’azienda, nel dotarsi di un proprio “codice di ADR”, appronta uno strumento per la gestione
efficiente del contenzioso, proiettando all’esterno, allo stesso tempo, un’immagine di non
litigiosità e di inclinazione alla soluzione economicamente razionale dei problemi, che ne
accrescerà considerevolmente la capacità attrattiva nei confronti della clientela.”.
(www.adrcenter.it)
Invece, clausola ADR di risoluzione delle controversie con designazione del
conciliatore potrebbe essere questo :
“(i) Ogni controversia nascente da o collegata a questo Contratto, inclusa ogni controversia
relativa all’esistenza, la validità, l’inadempimento o la risoluzione dello stesso, che le parti non
siano in grado di risolvere amichevolmente, dovrà essere oggetto di un tentativo di composizione
tramite conciliazione, in base alla Procedura di Conciliazione di ADR Center in vigore alla data
in cui la controversia è riferita alla conciliazione.
(ii) Le parti hanno designato il/la … quale conciliatore delle eventuali controversie, che ha
acconsentito a prestare i propri servizi a tale titolo ed a rendersi disponibile dietro ragionevole
preavviso. Nel caso in cui la disponibilità del conciliatore designato venga meno, le parti
concorderanno la designazione di un sostituto tra quelli accreditati da ADR Center.
(iii) Ogni controversia non risolta tramite conciliazione, come prevista nel presente Articolo,
entro [90] giorni dall’inizio di questa procedura, o nel diverso periodo che le parti concordino per
iscritto, sarà definitivamente risolta in base…[AD ESEMPIO…alle norme di arbitrato previste
dal Codice di Procedura Civile italiano da tre arbitri nominati in base a tali norme. La sede
dell'arbitrato sarà … . Gli arbitri applicheranno il diritto italiano. La decisione degli arbitri sarà
finale e vincolante per le parti].”

Altra possibilità è la c.d. ‘conciliazione-poiarbitrato’ (med-then-arb), procedura bi-fasica, che rappresenta una via di mezzo tra le forme di risoluzione vincolanti e non vincolanti delle controversie, in cui le parti si accordano nel sottoporre le proprie controversie al giudizio di un arbitro, qualora il tentativo di conciliazione precedente non abbia sortito gli effetti positivi
auspicati.
In questa procedura le funzioni di conciliatore e di arbitro sono rivestite da
individui diversi, al fine di evitare la “confusione dei ruoli” e consentire alle parti di
poter fruire di un conciliatore, esperto in “mediation”, e di un arbitro, altrettanto
esperto nelle questioni tecniche e sostanziali della vertenza.
Se la conciliazione ha come epilogo un accordo accettabile da ambo le parti, esse
pagheranno solo il costo della prima fase della procedura; mentre, al contrario la
procedura proseguirà con l’arbitrato.

Il CEDR (Centre for Effective Dispute Resolution) di Londra, nato in Gran
Bretagna nel 1990, è un ente senza scopo di lucro e si avvale delle principali
associazioni di categoria, che lo sostengono nel conseguimento dell’obiettivo di
promuovere le tecniche di ADR (Alternative Dispute Resolution) in Europa, di
organizzare corsi di formazione per conciliatori e per coloro che si giovano delle
ADR, nonché per fornire il servizio di conciliazione e per gestire controversie
industriali.
Infatti,
“CEDR’s mission is to encourage and develop mediation and other cost-effective dispute
resolution and prevention techniques in commercial and public-sector disputes. We are an
independent non-profit organisation supported by multinational business and leading
professional bodies.”
(www.cedr.co.uk)
Un importante servizio, fornito dal CEDR è il CEDR Solve, che, secondo l’ente,
“is not only the UK’s leading commercial mediation provider. We also offer a range of other
assisted dispute resolution services, including expert determination, adjudication and early
neutral evaluation. Our consultancy service advises business and the public sector on designing
and developing dispute resolution processes and systems.
CEDR Solve is one of the few truly independent dispute resolution providers with neither law
firms, mediators nor special interest groups as financial stakeholders. Because of our neutrality,
we can facilitate dialogue in difficult and highly sensitive negotiations.”